Fare il bagno nel mare

L’acqua marina è nociva per la pelle?


Prof. Dr. Jürg Hafner, medico specialista FMH in dermatologia e angiologia presso l’Ospedale universitario di Zurigo, sugli effetti dell’acqua marina sulla nostra pelle.

Dottor Hafner, è vero che l’acqua marina deterge la pelle?
Sì. L'acqua marina, così come l’acqua dolce, esercita un’azione detergente sulla pelle.

L’acqua di mare contribuisce anche a cicatrizzare le ferite?
Di per sé, non ha nessun effetto cicatrizzante. Al contrario, molte ferite a contatto con l’acqua marina si ammorbidiscono e sviluppano infezioni secondarie una volta tornati «sulla terraferma». Nel caso di ferite superficiali quasi guarite, invece, l’immersione in acqua può accelerare il distacco delle ultime croste e desquamazioni, favorendo la comparsa della nuova pelle integra.

Meglio dunque evitare il mare in presenza di ferite?
In generale, i pazienti con ferite non dovrebbero fare il bagno a scopo di guarigione né in acqua salata né in acqua dolce. Se proprio risulta impossibile evitare il contatto con l’acqua, si può rischiare, a patto che in seguito la ferita venga fatta asciugare perfettamente e disinfettata. L’aria è decisamente preferibile per coadiuvare la cicatrizzazione delle ferite rispetto all’acqua, sebbene l’acqua di mare risulti più indicata rispetto all’acqua dolce. In linea di massima, comunque, il contatto con l’acqua è perlopiù nocivo per le ferite.

I vari tipi di pelle reagiscono diversamente all’acqua marina?
Le persone che soffrono di dermatite atopica o di psoriasi possono trarre beneficio dalla combinazione di acqua marina ed esposizione solare moderata.

Il sale presente nell’acqua sottrae umidità alla pelle?
In qualità di «vertebrato», l’uomo trae le proprie origini dall’ambiente marino e il tenore salino dei suoi tessuti coincide esattamente con quello della maggior parte dei mari; non si verifica dunque nessuna disidratazione a opera del sale.

L’inquinamento dei mari può incidere sull’azione dell’acqua marina sulla pelle?

Le sostanze tossiche e nocive presenti nel mare possono causare danni alla salute. Consiglio pertanto di evitare di nuotare in mari altamente inquinati.

Quali sono gli accorgimenti da osservare dopo un bagno nel mare?
Una volta usciti dall’acqua, la pelle deve sempre essere nuovamente protetta con un capo d’abbigliamento in tessuto spesso o applicando una crema solare protettiva (SPF 50); occorre poi indossare un copricapo o stare all’ombra. Il cancro della pelle è di gran lunga il tumore più frequente nell'uomo, ed è causato quasi esclusivamente dai raggi UV della luce solare. 

Non utilizzate queste informazioni come base assoluta per le decisioni sulla salute. In caso di problemi alla salute consultate il vostro medico o farmacista. Navigare su internet non sostituisce la consultazione medica.

Per considerazioni e input, potete contattarci per Email: mdtcsch

Questo articolo è stato realizzato con la collaborazione degli esperti dell’Ospedale Universitario di Zurigo (USZ).

Condividere
durckenE-MailFacebookTwitter

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.