Allergia al sole

Quando prendere il sole fa venire eruzioni cutanee pruriginose.


Bettina Ravazzolo, esperta di aha, Centro Allergia Svizzera, riguardo il tema dell’allergia al sole.

Signora Ravazzolo, che cosa si intende con il termine allergia al sole?
Si parla di un’allergia al sole quando la pelle dopo l’esposizione al sole reagisce con arrossamenti, pomfi, vescicole e prurito. Non si tratta di un’allergia vera e propria, cioè di una reazione immunitaria eccessiva. Nella maggior parte dei casi, dietro a un’allergia al sole si cela una dermatite polimorfa solare o un’acne di Maiorca.

Da che cosa è causata una dermatite solare?
In caso di una dermatite solare polimorfa, i sintomi si presentano ore o addirittura giorni dopo un’esposizione al sole prolungata, sotto forma di arrossamenti, vescicole, noduli o pomfi, insieme a prurito, spesso in parti del corpo che non erano state esposte al sole da molto tempo. “Polimorfo” significa multiforme, poiché le reazioni cutanee possono essere molto diverse. Una particolare forma di dermatite solare è l’acne di Maiorca, in cui l’irradiazione UV sulla pelle reagisce a sostanze contenute in creme solari o cosmetici, provocando pustole e papule, simili a quelle che vengono a formarsi in chi soffre di acne. Nella maggior parte dei casi, le parti colpite sono collo, spalle, parte superiore delle braccia, schiena e scollatura.

Si possono evitare queste reazioni cutanee?
Sì. Abituando la pelle lentamente al sole, si possono evitare dermatosi solare polimorfe. Ogni esposizione al sole andrebbe fatta ragionevolmente. È necessario utilizzare ogni volta un protettore solare per raggi UVA e UVB, e proteggere la pelle per mezzo di indumenti. È bene evitare il sole di mezzogiorno ed eventualmente assumere vitamina A, C ed E, nonché selenio, calcio e betacarotene per rafforzare la pelle. Per evitare un’acne da Maiorca, sarebbe inoltre necessario rinunciare all’utilizzo di lozioni contenenti profumi e molto grasse, e preferire protettori solari senza grassi e senza emulsionanti.

Quali ingredienti dovrebbe contenere una crema solare per allergici?
Noi consigliamo creme solari con il Label Allergia Svizzero. Questi prodotti sono soggette a severe direttive di Service Allergia Suisse, un’agenzia indipendente di certificazione che controlla prodotti e servizi che sono stati sottomessi a un’ottimizzazione relativa agli allergeni, per esempio senza profumi, coloranti e conservanti.

I sintomi vengono provocati esclusivamente dai raggi solari o esistono altri responsabili?
In tutte le diverse forme di dermatiti solari, la causa è la stessa: la radiazione UV, che colpisce la pelle e provoca reazioni alla luce e a creme solari.

In quali casi bisognerebbe rivolgersi a un medico?
Raffreddando le parti cutanee colpite e interrompendo l’esposizione al sole, solitamente le eruzioni cutanee se ne vanno da sole. Se invece le parti colpite si infiammano, è necessario rivolgersi a un medico.

Come viene trattata una dermatite solare?
È importante raffreddare le parti cutanee pruriginose e arrossate ed evitare il sole. Così facendo, nella maggior parte dei casi i disturbi se ne vanno da soli. Impacchi di aceto o antistaminici possono inoltre alleviare il prurito.

Non utilizzate queste informazioni come base assoluta per le decisioni sulla salute. In caso di problemi alla salute consultate il vostro medico o farmacista. Navigare su internet non sostituisce la consultazione medica.

Per considerazioni e input, potete contattarci per Email: mdtcsch

Condividere
durckenE-MailFacebookTwitter

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.