La paura del terrorismo non è più così forte

La sicurezza della meta turistica non è più un fattore di primo piano per gli svizzeri nel momento della scelta delle vacanze.


Nel 2017, oltre l’82% delle persone interrogate indicava che la paura del terrorismo condizionava principalmente la scelta della destinazione del viaggio. Nel 2018, tale indice è sceso al 77%. La preoccupazione per la sicurezza incide meno sulle scelte turistiche degli Svizzeri, ciò lascerebbe supporre una distensione generale della situazione, con meno servizi mediatici sul terrorismo. Anche se il TCS reputa l’attuale situazione sul terrorismo elevata, si nota comunque che una certa influenza resta per alcune scelte turistiche, per esempio: nel 2018 l’interesse per le visite delle città è nettamente diminuito a favore di viaggi verso mete nuove e da scoprire. Questo cambiamento è riconducibile al fatto che le zone cittadine sono gli obiettivi preferiti dai terroristi.

Molto meno abitanti svizzeri si ricordano di aver sentito negli ultimi dodici mesi novità su Paesi che hanno influito sui loro programmi di viaggio. Quello che è stato sentito, viene invece valutato più positivamente rispetto al 2017. Nel complesso, la valutazione risulta quindi più bilanciata. Meno nuove, nell’ambito dei viaggi sono ovviamente buone nuove.

Se nel 2017 sono stati terrorismo e guerra a rimanere nelle mente degli intervistati, quest’anno vengono ricordate piuttosto indicazioni su destinazioni turistiche specifiche. Anche qui, una percentuale sostanziale delle novità riguarda tuttavia avvenimenti che non sono solo positivi. Per esempio, sono stati menzionati ripetutamente il terremoto in Italia, le eruzioni di vulcani o anche la morte del Re della Tailandia. Ciononostante la valutazione risulta nel complesso molto più positiva, come raffigurato qui sopra. Inoltre l’attenzione non è più rivolta così fortemente e unilateralmente al terrorismo.

Diversi fattori giocano un ruolo importante quando si tratta di programmare il prossimo viaggio o le prossime vacanze. Considerando l’intera popolazione, la sicurezza in loco rimane l’aspetto più rilevante (87% molto/piuttosto importante), seguito dal carattere e dall’ospitalità degli abitanti e dalla possibilità di rilassarsi. Rispetto all’ultimo periodo di sondaggio, la ponderazione dei singoli fattori rimane comunque relativamente costante. Solo in due indicazioni si può osservare un cambiamento maggiore dell’errore di campionamento: sia il pericolo terroristico come anche problemi con malattie e agenti patogeni vengono considerati dagli intervistati come meno importanti. Entrambi gli aspetti alludono all’aspetto sicurezza di un viaggio e il calo dell’importanza indica un complessivo miglioramento della situazione turistica.

Pianificazione del viaggio
Aspetti importanti nella pianificazione per i viaggiatori
BAROMETRO TCS DEI VIAGGI 2018/GFS BERNA
 
Siccurezza del viaggio
Valutazione sulla siccurezza dei viaggi all’estero
BAROMETRO TCS DEI VIAGGI 2018/GFS BERNA

Ulteriori risultati del Barometro TCS dei viaggi

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring