Crash test

Come ente indipendente promuoviamo la sicurezza dei nostri membri nella mobilità.

Il TCS partecipa anche all'Euro NCAP. L'obiettivo di un crash test è di verificare e trarre conclusioni sulla sicurezza dei veicoli nuovi. Criteri di test unici permettono di paragonare diversi modelli di una stessa categoria di veicoli in modo più diretto.

  • Crash test sui minibus

    In collaborazione con AutoPostale Svizzera SA e la trasmissione «Patti Chiari», il TCS ha realizzato un crash test a 35 km/h con un minibus provvisto di una panchina longitudinale e di sedili tradizionali.

  • Viaggiare con cani a bordo

    In gabbia con sicurezza

  • Protezioni posteriori dei camion inadeguate, pericolose per i guidatori

    Malgrado delle protezioni posteriori conformi con le direttive attuali per gli autocarri, l'auto può sfondare la protezione posteriore e infilarsi sotto il camion.

  • Crash test di compatibilità

    La compatibilità delle vetture determina la sicurezza dei passeggeri.

  • Piccoli incidenti, grossi danni

    I sistemi di assistenza alla guida sono installati sulle vetture della classe media e stanno prendendo piede anche sulle utilitarie compatte.

  • Crash test Peugeot 308 - Ford Fiesta

    Nell’ambito del crash test, il TCS ha esaminato la sicurezza di due vetture dal peso più o meno identico, facendole scontrare una contro l’altra.

  • Crash test Mitsubishi i-MiEV

    Il TCS ha sottoposto una Mitsubishi i-MiEV (guida a sinistra) a numerosi crash test per verificare la sicurezza di questa prima vettura elettrica prodotta su larga scala.

  • Crash test Opel Ampera

    L’Opel Ampera, la prima automobile elettrica con motore a combustione utilizzato per ricaricare le batterie (Range-Extender), prodotta su vasta scala.

  • Crash test sui bus

    I passeggeri non allacciati di un torpedone hanno scarse possibilità di sopravvivere in caso di collisione: è quanto dimostra impietosamente un crash test condotto dal TCS assieme al Dynamic Test Center (DTC).

  • Crash test Fiat 500 - Audi Q7

    Una nuova procedura permette ora di paragonare due veicoli diversi, con risultati significativi. Se i dati estrapolati dai nuovi test venissero applicati in modo coerente, il rischio di ferimento sulle strade svizzere potrebbe diminuire nettamente.

Crash test

Condividere

Freno multicollisione

Freno multicollisione

I veicoli che restano in movimento dopo una prima collisione, possono subire pericolosi urti supplementari. Per impedire questi impatti successivi a un primo scontro, il TCS ha dato vita a un concetto di sicurezza grazie al quale il gonfiamento dell’airbag è automaticamente seguito da una frenata d’emergenza.